[24-25 novembre 2017]
Congresso Internazionale SIRTS “Violenza e Dialogo”

Congresso_internazionale_SIRTS_violenza_e_dialogo

Venerdì 24 e sabato 25 novembre 2017
Centro Congressi FAST – Piazzale Morandi, 2 Milano
VIOLENZA E DIALOGO
Esperienze di dialogo sulla violenza: Culture, Istituzioni, Generi e Generazioni
La violenza, secondo le definizioni correnti e nelle sue svariate forme e luoghi, è l’uso della forza per imporre la propria volontà contro quella dell’altro. Il dialogo è la capacità di stare in ascolto e di tollerare le premesse opposte alle proprie alla ricerca di soluzioni plurali. “L’etica del dialogo si contrappone all’etica della potenza. Comprensione contro sopraffazione. Rispetto dell’altro come soggetto contro l’abbassamento dell’altro ad oggetto” (Bobbio, N., 1989).
In collaborazione con HESTAFTA e col patrocinio di EFTA CIM, la SIRTS (Società Italiana di Ricerca  e Terapia Sistemica – www.sirts.org), partendo da queste premesse, intende promuovere un confronto tra operatori del lavoro di cura che si trovano nelle loro attività quotidiane a trattare relazioni violente all’interno dei sistemi umani,ma anche, in modo forse meno evidente, a sperimentare contesti coercitivi nelle stesse istituzioni dedicate alla cura e all’assistenza. Il Congresso vuole approfondire il tema della Violenza e  Dialogo in tutte le sue declinazioni e rappresenta una sfida alle potenzialità dell’approccio sistemico che trova il proprio specifico terapeutico nella ricerca del dialogo, che sia l’Open Dialogue di Seikkula o la riattivazione di una circolarità di punti di vista in una terapia familiare, o , ancora, la restituzione di voce e soggettività ad un paziente che subisce o che agisce violenza.
Scarica la brochure
Scarica la scheda di iscrizione

/ News - IT - Archivio

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta