Soggetti e potere – Seminario su Michel Foucault e Judith Butler [27 novembre 2015]

soggetti_e_potere_seminario-CMTF

Il 27 Novembre 2015, presso i locali del CMTF, si terrà il seminario Soggetti e potere – su Michel Foucault e Judith Butler con Judith Revel, Mario Galzigna, Federico Zappino, Sandro Chignola. Coordina: Pietro Barbetta, direttore del CMTF.

Per iscriversi scrivere a segreteria@cmtf.it
Quote: Euro 37,00 Iva inclusa
Ex allievi CMTF Euro 30,00 Iva inclusa
(sono stati richiesti crediti ecm con contributo per psicologi, psicoterapeuti ed educatori professionali)

Judith Revel è professoressa di Filosofia contemporanea e membro del laboratorio di ricerca Sophiapol presso l’Université Paris Ouest Nanterre La Défense. È inoltre membro del comitato scientifico del Centre Michel Foucault e dell’Institut mémoires de l’édition contemporaine. Ha dedicato le sue ricerche all’opera di Michel Foucault, con particolare attenzione alla relazione tra filosofia del linguaggio e letteratura e al passaggio dalla biopolitica alla soggettivazione. Inoltre, facendo riferimento alla filosofia e alla letteratura del secondo dopoguerra, ha esteso le sue indagini teoriche alla relazione tra filosofia politica e scienze sociali e antropologiche, oltre che alla lettura italiana del post-strutturalismo francese. In italiano ha curato Archivio Foucault. Interventi, colloqui, interviste 1961-1970 (Milano 1996) e ha pubblicato Foucault, le parole e i poteri. Dalla trasgressione letteraria alla resistenza politica (Roma 1996); Michel Foucault. Un’ontologia dell’attualità (Soveria Mannelli 2003); Fare moltitudine (Soveria Mannelli 2004). Ha inoltre pubblicato: Dictionnaire Foucault (Paris 2009); Foucault, une pensée du discontinu (Paris 2010); Un malentendu philosophique. Foucault, Derrida et l’affaire Descartes (Montrouge 2014).
Mario Galzigna ha insegnato Storia della cultura scientifica ed Etnopsichiatria e psichiatria clinica presso l’Università di Venezia. Si occupa di pratiche epistemologiche nel campo delle prestazioni psichiatriche, con una finalità di integrazione dei saperi e delle condotte terapeutiche. Si è inoltre occupato della genealogia e della storia dei saperi psichiatrici. Tra i suoi libri: Il mondo della mente. Per un’epistemologia della cura (Venezia 2006); Rivolte del pensiero. Dopo Foucault, per riaprire il tempo (Torino 2013). Ha curato, tra gli altri: La sfida dell’altro. Le scienze psichiche in una società multiculturale (Venezia 1999); Volti dell’identità. Le scienze psichiche, l’altro, lo straniero (Venezia 2001); Foucault, oggi (Milano 2008).
Federico Zappino (Torino, 1983), referente per la sezione Interlocutori di Iaph, è studioso di filosofia politica e di teorie femministe e queer. Nel 2011 ha tradotto e curato l’edizione italiana di Stanze private. Epistemologia e politica della sessualità, di Eve Kosofsky Sedgwick (Carocci, ed. or. Epistemology of the Closet, California University Press, 1990). Di recente, ha curato le edizioni italiane dei testi di Judith Butler, La vita psichica del potere (2013) e Fare e disfare il genere (2014), entrambi per Mimesis. Tra le altre pubblicazioni, Genealogie del presente (con Lorenzo Coccoli e Marco Tabacchini, Mimesis 2014).
Sandro Chignola è professore ordinario di filosofia politica presso l’Università di Padova e Visiting Professor presso la Universidad Nacional de San Martin (UNSAM) di Buenos Aires. Fa parte del comitato scientifico di diverse riviste in Italia e all’estero. Scrive sulle pagine culturali de «il manifesto». I suoi ultimi libri sono: Storia concettuale e filosofia politica (Angeli, 2008); Il tempo rovesciato. La Restaurazione e il governo della democrazia (Il Mulino, 2011); Il diritto del comune. Crisi della sovranità, proprietà e nuovi poteri costituenti (ombre corte, 2012).

/ Incontri, News Cmtf IT / Tags:

Commenti

Commenti chiusi