Ciclo di tre seminari "Le parole per dirlo: le parole indesiderate negli uditori, le parole buone dell’open dialogue, le parole assenti nell’autismo non verbale"

seminari-ISPS

ISPS Lombardia e centro Isadora Duncan in collaborazione con Centro Forme di Ruah, Caritas e Fondazione Giovanni XXIII di Valbrembo presentano Ciclo di tre seminari:
Scarica qui la locandina

26 novembre 2016 dalle ore 9:00 alle ore 18:00, Seminario “Udire la voce degli dei. Il movimento internazionale degli uditori di voci” presso Casa Amadei – Cooperativa di Ruah – Via San Bernardino 77 (BG)

15 dicembre 2016 dalle ore 9:00 alle ore 14:00, Seminario “L’introduzione all’approccio Open Dialogue nei servizi psichiatrici di Comunità in Italia: dal paternalismo democartico al “nothing about us, without us

28 gennaio 2017 dalle ore 9:00 alle ore 14:00, Seminario “Corpi parlanti e parole corporee. L’autismo e i suoi funzionamenti” presso Casa Amadei – Cooperativa di Ruah – Via San Bernardino 77 (BG)

/ Incontri - Archivio

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta