[15 ottobre 2019]
PORTARE LA VITA IN SALVO
I rischi conessi al lavoro terapeutico
Vito Calabrese

Vito Calabrese presenta

PORTARE LA VITA IN SALVO

Seguirà il dibattito: I rischi conessi al lavoro terapeutico

Quando: martedì 15 ottobre 2019 – Ore: 18.30
Dove: Centro milanese di Terapia della Famiglia – Via Leopardi 19 – Milano

Vito Calabrese Portare la vita in salvoUn evento traumatico colpisce la vita dell’autore: l’uccisione di sua moglie Paola Labriola, psichiatra in servizio presso un Centro di salute mentale di Bari, da parte di un paziente nel settembre 2013.

“Portare la vita in salvo” è un percorso di profonda analisi del concetto di dolore e una necessità di riscattare la propria vita di tutti i giorni che, per molti versi, si appoggia alle vite degli altri. Vito Calabrese traccia un ipotetico ponte tra angoscia e bisogno di futuro, in un racconto che, oltre a far riflettere, emoziona. Nella consapevolezza che un dolore così grande schiaccerebbe l’esistenza in una sopravvivenza disperata se non trovasse uno spazio nel quale raccontarsi, Vito Calabrese affida alle “parole” il compito di elaborare il trauma, di creare un ponte tra le voci interiori e le angosce insostenibili di chi ha incontrato l’atrocità, e quel bisogno di futuro e di speranza che richiama al gioco della vita: lo deve ai suoi figli e al ricordo di Paola. Lontano da sentimenti di fuga e di Vendetta.

Vito Calabrese: Psicologo e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Docente presso la scuola di Specializzazione COIRAG di Bari. Lavora da circa trent’anni in centri psichiatrici, con una parentesi di quattro anni in un Consultorio Familiare presso la ASL di Bari. Si è occupato di trattamenti psicoterapeutici, riabilitativi ed è stato Direttore scientifico di un progetto telefonico di emergenza per la prevenzione dei sucidi.

  • Prossimo
  • Precedente