Connessioni n. 36

connessioni 36

Connessioni e il Centro Milanese di Terapia della Famiglia ricordano che sono disponibili in tutte le librerie online la versione epub, la versione kindle e – per chi non avesse abbastanza confidenza con i libri digitali – una versione pdf navigabile e, naturalmente, stampabile.
La versione ebook è scaricabile su Streetlib a questo link a soli € 4,49! (Registrazione non necessaria)

Indice del n. 36 (giugno 2016)

Editoriale (Tito Sartori)

  • La sindrome del fratello del figliol prodigo (Antonio Bussi)
  • Un modello di intervento nella separazioni conflittuali. L’esperienza di un centro pubblico di terapia familiare (di Renzo Marinello)
  • Percezione corporea, pattern di attaccamento, stili genitoriali e sviluppo di disturbi della condotta alimentare in soggetti prepuberi (Roberta Di Pasquale e Laura Celsi)
  • Metodologie e tecniche d’intervento nella terapia di coppia: inervista a terapeuti sistemici del Milan Approach (Daniela Gagliano, Marcella Minissale, Rita Italia)
  • Infanzia rivoluzionaria: traiettorie e affetti (Maria Esther Cavagnis)
  • Recensioni

Qui è possibile acquistare o abbonarsi alla versione cartacea di Connessioni

/ Connessioni

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta