28 marzo: “Il pensiero di Luigi Boscolo, 1967 – 2015″ (Le Frontiere del Milan Approach 2015)

Luigi Boscolo – CMTF

La Sede di Milano del Centro Milanese di Terapia della Famiglia annuncia la VII edizione della Giornata di Studi “Frontiere del Milan Approach”. Nelle edizioni precedenti i docenti e i terapeuti del Centro hanno illustrato lo stato dell’arte della ricerca sui sistemi umani svolta presso il CMTF: quest’anno la giornata è interamente dedicata al Prof. Luigi Boscolo recentemente scomparso.

Il pensiero di Luigi Boscolo 1967 – 2015

Sabato 28 marzo p.v. dalle 9:30 alle 18:00 presso l’Auditorium del Centro San Fedele Via Hoepli 3/B a Milano

L’evento è rivolto a psicologi, psicoterapeuti e a quanti desiderano ricordare la figura e l’opera del co-fondatore del Centro Milanese di Terapia della Famiglia. La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria da inviare qui.

Ore 9:30
Apertura del convegno

Jacqueline Pereira Boscolo saluta i partecipanti

Paolo Bertrando
“Il viaggio di un terapeuta”

Massimo Schinco
“Approccio sistemico e identità individuale.
Conversazioni in sospeso”

Cinzia Giordano
“Quante storie…”

Enrico Cazzaniga
“Rigore e immaginazione: apprendere da Luigi Boscolo”

Ore 11:30 coffee break

Vincenzo De Bustis
“Ti te ricordi… i bambini in terapia”

Ore 12:15
dibattito

Ore 13:30 – 14:30 pausa pranzo 

Pietro Barbetta
“La psicoanalisi in Boscolo”

Massimo Giuliani
“L’arte narrativa in terapia”

Ore 15:30 coffee break

Gabriela Gaspari
“Il linguaggio del cambiamento”

Ore 16:15
dibattito

Ore 17:00 – 18:00
Tavola rotonda finale

/ News Cmtf IT - Archivio

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta