[marzo maggio 2019]
Emergenza Persone Scomparse

Emergenza-persone-scomparse

Un corso di alta formazione per aiutare chi cerca e chi si è smarrito

La scomparsa di donne, bambini, soggetti vulnerabili ma anche adulti in apparente buona salute è un fenomeno che interroga le coscienze, i professionisti e le istituzioni, sollevando emozioni forti e causando traumi devastanti in chi resta in attesa. Rispetto a tale fenomeno esistono oggi strategie operative efficaci, sia per migliorare le azioni di ricerca che per sostenere i familiari nelle ore di maggiore angoscia.

Obiettivi formativi

Il corso di alta formazione offre dunque l’opportunità di acquisire le competenze indispensabili per la prevenzione, il supporto e la riparazione dei dolori che sono connessi alla scomparsa e al lutto congelato.

A chi si rivolge

Psicologi, Psicoterapeuti, Criminologi, Mediatori familiari, Medici, Responsabili strutture operative di ricerca persone scomparse presso Prefetture, FF.OO. e CNAS (massimo 25 persone)

Moduli

Orario: dalle 9,30 alle 18,30

  • 22 Marzo 2019 – Domande e bisogni nel contesto della scomparsa
  • 5 Aprile 2019 – Dinamiche psicologiche di: scomparsa, attesa e ricerca
  • 17 Maggio 2019 – Missing profiling
  • 31 Maggio 2019 – Il sostegno alle reti relazionali coinvolte

COSTI

  • 660 € +IVA
  • 560 € + IVA iscrizioni entro il 22/01, ex allievi CMTF, soci GPL e Sippr

Verrà rilasciato un certificato di partecipazione a chi avrà partecipato a tutti gli incontri e superato positivamente la verifica finale degli apprendimenti.

Docenti

  • Fabio Sbattella, Didatta CMTF, Docente di Psicologia dell‘emergenza presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano
  • Maria Luisa Puglielli, Psicoterapeuta, Didatta e Psicologa presso il Consultorio Familiare Integrato ASST GOM Niguarda.

Per ulteriori informazioni sul corso contattare:

Locandina Corso

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

siamo spiacenti di non poter riprendere la formazione in ottemperanza a quanto disposto dalle ordinanze e nell'intento di limitare il diffondersi del coronavirus.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta