Umberta Telfener

Umberta Telfener – responsabile delle relazioni internazionali CMTF

Umberta Telfener vive e lavora a Roma. Conduce supervisioni in diverse Strutture Pubbliche italiane nell’ ambito della salute mentale e tiene seminari nel settore pubblico e privato.

É  psicologa clinica e della salute – laureata sia in Filosofia che in Psicologia – e insegna alla Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”(dal 1998).

Si é formata alla Philadelphia Child Guidance Clinic e all’Akerman Institute di New York ed ha lavorato in un Centro di Salute Mentale per 10 anni. Umberta Telfener lavora come libera professionista dal 1979.

Ha curato, oltre a numerosi articoli su riviste italiane e internazionali, i volumi Ammalarsi di psicoterapia, Franco Angeli (con Marco Bianciardi, 1998)  e per i tipi della Bollati Boringhieri: Dall’individuo al sistema (1991), Sistemica, Voci e percorsi nella complessità (2003) e Ricorsività in psicoterapia (con Marco Bianciardi) (2015). Con l’editore Cortina ha pubblicato Apprendere i contesti, strategie per inserirsi in nuovi ambiti di lavoro (2011).

Rispetto all’interesse per le relazioni amorose e di coppia, nel 2006 è uscito il libro Ho sposato un narciso per i tipi di Castelvecchi e nel 2007 per la stessa casa editrice Le forme dell’addio Effetti collaterali dell’amore, nel 2014 La manutenzione dell’amore e per Magi editore (2011) Gli amori briciola. Umberta Telfener tiene una rubrica sulla testata on-line del Corriere della Sera http://blog.iodonna.it/umberta-telfener/.

Umberta Telfner - CMTF
shadow

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta