Marilena Tettamanzi

Psicóloga, psicoterapeuta sistémico – relacional, profesional independiente.
Marilena Tettamanzi es responsable de la didáctica y las prácticas en clínica en el Centro Milanés de Terapia de Familia.
Supervisor Clínico y conductora de grupos terapéuticos en el asesoramiento a servicios públicos y con realidades sociales privadas.
Doctora en Investigación de Psicología de la Comunicación y de los Procesos Lingüísticos, colabora con la unidad de Investigación de Psicología de la Emergencia y de la Asistencia Humanitaria en la Universidad del Sacro Cuore. Para la misma Universidad, enseña Psicología del Desarrollo en la facultad de Ciencias de la Formación en la sede de Piacenza.
En cuando a la Psicología de la Emergencia se ocupa, de la gestión de las experiencias emocionales y relacionales ligadas a desastres o eventos traumáticos.
Se ocupa de la formación desde el 2001, colabora en contextos universitarios, entes públicos y privados, con específica atención en la formación del personal.
Ha sido consultor en proyectos nacionales e internacionales en lo referente al soporte de poblaciones golpeadas por eventos catastróficos, articulando intervenciones psico-sociales de campo y programas de formación para formadores.
Vice-Directora de la revista “Psicologia dell’Emergenza e dell’Assistenza Umanitaria” (Psicología de la Emergencia y de la Asistencia Humanitaria).

Entre sus Publicaciones

  • Tettamanzi M., Lucchini A. (2008), Dalla cocaina al paziente. Strategie integrate di cura, Mission, 27/2008, anno VII, III Trimestre, pp. 11-17.
  • Tettamanzi M., Sbattella F. (2009), Modelli di risposta familiare a incidenti stradali, in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale, Vol. 15 – n. 1, pp. 33-62.
  • Tettamanzi M., Sbattella F. (2010), Stress ed emergenza: dalle risposte individuali alle configurazioni triadiche, in C. Galimberti, G. Scaratti (a cura di), Epistemologie della complessità nella ricerca psicologica, Vita e Pensiero, Milano.
  • Tettamanzi M., Sbattella F. (2011), La tutela della salute dei minori in situazioni critiche, “Psicologia dell’Emergenza e dell’Assistenza Umanitaria”, n° 5, pp. 18-28.
  • Tettamanzi M., Gagliardi E. (2012), Accogliere per separarsi: dipendenza, autonomia e conclusione dell’affido, in “Nuove sfide per l’affido: teorie e prassi”, Franco Angeli, Milano.
  • Tettamanzi M. (2012), Abbinamento e affido etero-famigliare: l’anello di congiunzione, in “Nuove sfide per l’affido: teorie e prassi”, Franco Angeli, Milano.
  • Sbattella F., Tettamanzi M. (a cura di) (2013), “Fondamento di Psicologia dell’Emergenza”, Franco Angeli, Milano.
  • Lo Iacono G., Tettamanzi M. (2013), “Introduzione alle psicoterapie del Disturbo Post traumatico da Stress/DPTS: verso una possibile integrazione”. Psicologia dell’emergenza e dell’assistenza umanitaria, n° 11, Settembre 2013, pp. 36 – 76.
Marilena Tettamanzi CMTF
shadow

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta