J. Pereira Boscolo

Work experience

  • 1999 onwards – Director of the Mediation Section of CMTF. Teaching and Supervision of Training Courses on Family Mediation, Managing the staff of the Family Mediation Section. CMTF
  • 2004 – 2005 – Teaching of Master in Family Mediation –Three week courses for Social Science University students Università Milano Bicocca.
  • 1989 – 1990 – As part of a team working with in-patients at the hospital. Family therapy with the Team. Azienda Ospedaliera Policlinico di Milano – Guardia Seconda
  • 1988 – 1989 – Member of the Therapeutic Team. Family Therapy with Schizophrenic parents. A.R.S. Research Association on Schizophrenia – directed by Prof. L.Cazzullo (1915-2010). Public Centre for the Study and Research on Schizophrenia.
  • 2015 onwards – CEO of CMTF s.r.l.

Education and training

  • 1992 – 1995 – Family Mediator. Theory and conduction of family mediations. GEA Association of Milan – directed by Prof. Fulvio Scaparro. First course offered in Milan.
  • 1994 – 1995 – Master in Child Development. Course on Neurological Development and Diagnosis for Children with Learning Disabilities – Centro Milanese di Terapia della Famiglia
  • 1984 – 1988 – Membership in the European Forum and the National Association for Family Mediation. Conduction of a minimum of three cases of Family Mediation and discussion of the final thesis. GEA Association of Milan – directed by Prof. Fulvio Scaparro
  • Competence in evaluation of children artistic drawings from a therapeutic point of view.
  • Deep understanding of people needs, Ability to listen and help people to recognize their competences. Ability to contextualize situations while making attention to the feedback of the system.
jacqueline pereira boscolo CMTF
shadow

Care colleghe e cari colleghi, care studentesse e cari studenti,

il Centro Milanese di Terapia della Famiglia, in accordo con le competenti Autorità in materia, ha adottato misure a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle nostre attività istituzionali.

Da lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, a titolo cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, laboratori, esercitazioni, seminari e attività cliniche). Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo. In particolare, le attività didattiche sono rinviate esattamente di una settimana.

Le misure che abbiamo deciso di intraprendere, sono a titolo cautelativo e volte a ridurre al minimo la mobilità nella Regione, ecco perché è opportuno sospendere tutte quelle attività, soprattutto ad accesso non controllato, che prevedano aggregazione continuata di studenti e docenti.

Naturalmente le date e le scadenze del calendario didattico e clinico saranno adeguate di conseguenza.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Il Direttore del CMTF

Prof. Pietro Barbetta